Menu Chiudi

Una radio per Lusambo

Radio Bobumue, che significa “unità” nel dialetto locale è la prima radio della città di Lusambo, Repubblica Democratica del Congo. Il primo programma è stato trasmesso nel 2017, e da allora la nuova stazione radio ha cominciato a funzionare/ad essere operativa, portando notizie, intrattenimento e molto altro, in questa importante città della RDC, Paese ancora oggi purtroppo, ad alta conflittualità.

Radio Bobumue è cominciata come un sogno per Abbé Lambert Kankenza, un sacerdote della diocesi di Kabinda (dove si trova Lusambo) che studiava a Roma. In quel periodo Abbé Lambert è entrato in contatto con SIGNIS Services Rome (SSR), proponendo un progetto per portare una stazione radio nella sua città. Stando lontano si era fatto infatti più forte il senso delle difficoltà di comunicazione: Lusambo è un’area con 28.000 abitanti, allora senza Internet, né televisione e dove dovevi viaggiare per almeno 200 km prima di poter catturare il segnale da una stazione radio, motivazioni che erano in linea con i progetti sviluppati da SSR.

Fr. Kankenza e SSR si sono messi al lavoro e dopo aver studiato e ricercato tutto ciò che era necessario per il progetto, lo hanno presentato a donors cattolici e al pubblico in generale. Una volta trovati i fondi necessari grazie all’8×1000 della Conferenza Episcopale Italiana e alla Caritas Antoniana, Radio Bobumue stava diventando una realtà. SIGNIS Services Rome si è occupata dell’assemblaggio di tutto il materiale da spedire nella Repubblica Democratica del Congo e ha mantenuto la sua assistenza tecnica sempre presente durante l’installazione della stazione radio, che per fortuna non ha incontrato molti ostacoli. Oggi Radio Bobumue raggiunge circa sessantamila ascoltatori in un raggio di 200 chilometri, coprendo almeno altre 10 città.

I programmi della radio sono di ampia portata e coprono le esigenze di diversi tipi di ascoltatori. Durante il fine settimana gli spettacoli sono dedicati all’evangelizzazione visto che uno degli obiettivi principali di Fr. Kakenza era portare il Vangelo alle persone. Puoi ascoltare la voce del vescovo della diocesi, l’Angelus del Papa, ricevere consigli dai pastori locali, l’interpretazione della “Parola del giorno” e la catechesi. Ad oggi è anche possibile ascoltare musica locale e scoprire così grandi musicisti congolesi per sentirsi collegati alla propria terra. Altri programmi trasmessi su Radio Bobumue sono quelli pedagogici, dedicati all’insegnamento delle buone maniere, regole di convivenza, francese e cultura, che includono anche il “pensiero del giorno” di un famoso filosofo, economista o politico, e notizie sul Paese. Infine, Radio Bobumue offre anche uno spazio per il feedback: i cittadini possono chiamare e dare il loro punto di vista sulle questioni attuali e dire su quali argomenti vorrebbero sapere di più attraverso la radio.

Il ruolo che questa stazione radio svolge a Lusambo si concentra sul portare pace e coesione all’interno delle tribù locali, tolleranza tra le diverse religioni e ad invitare le persone del posto ad aprire le braccia verso chi proviene da altre regioni e province. Inoltre, promuove i diritti delle donne e dei bambini, è uno strumento per combattere l’analfabetismo e consente agli studenti universitari di scoprire come è lavorare in una radio, dato che è possibile fare uno stage presso la radio stessa. Ma Radio Bobumue ha ancora altre aspirazioni. In futuro, Fr. Kakenza vorrebbe che la radio fosse alimentata da pannelli solari e – dato che non ne esistono nella zona – vorrebbe aprire un cyber-café. Anche per questo potrà contare sull’assistenza di SIGNIS Services Rome.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.